Collegiata gremita per l’ultimo saluto ad Elisa Ferrero. A Moncalieri è lutto cittadino

Pubblicato da Torino Sud, 14/07/2017

Parole dure del parroco don Paolo: «In quale mondo si può arrivare a tanta violenza?». In piazza Vittorio decine di palloncini colorati sono volati in cielo per accompagnare l'ultimo viaggio di Elisa

MONCALIERI - Collegiata gremita per lultimo saluto ad Elisa Ferrero. A Moncalieri è lutto cittadino
«Che mondo è? Un mondo dove il cuore dell'uomo può arrivare a tanto?». Nel giorno dei funerali di Elisa Ferrero le parole dure e colme di dolore di don Paolo Comba, parroco di Santa Maria della Scala risuonano tra il silenzio e il pianto di parenti, amici e conoscenti. Durante la funzione Elisa, uccisa a soli 27 anni domenica 9 luglio, è stata ricordata per il suo splendore e la sua luce: «Era una ragazza con la passione per lo studio, che programmava il futuro. La sua vita è stata spezzata all'improvviso e violentemente». Il padre Andrea ha letto il suo personale e intimo ricordo: «Elisa ci ha insegnato che bisogna vivere con gioia». Il feretro è stato portato all'interno della Collegiata da un'entrata secondaria molto prima dell'orario previsto per l'inizio della cerimonia funebre per evitare la folla di curiosi. In piazza Vittorio Emanuele II, invece, sono stati liberati palloncini colorati «per portare al cielo l'allegria di Elisa, una ragazza morta troppo presto, tragicamente». Nella chiesa, gremita all'inverosimile, era presente anche il sindaco Paolo Montagna, che per tutta la giornata di oggi ha proclamato il lutto cittadino,assieme ai rappresentanti di carabinieri e società civile moncalierese. Nel rispetto del dolore della famiglia di Elisa Ferrero tutti i negozi del centro storico hanno abbassato le saracinesche.
Condividi: