Conto alla rovescia per il ritorno di “Cambioscena”

Pubblicato da IlMercoledì, 17 Maggio 2019
Un mese di spettacoli teatrali, ideati e gestiti dai giovani di Moncalieri, sta per tornare: si tratta di Cambioscena , la rassegna organizzata dai ragazzi e dalle ragazze della Rete Teatro Giovani e Città . Giunta alla nona edizione, la kermesse durerà più di un mese e offrirà un totale di otto produzioni negli spazi delle Fonderie Teatrali Limone, del Teatro Matteotti e dell’Auditorium Peppino Impastato di Moncalieri. Dopo il successo del primo episodio, a inaugurare il festival sarà l’Associazione Teatrale ARGO con il giallo “ Foxy – Crimini nel bosco 2 ”. Seguirà, giovedì 30 maggio, “ School of Music ” del Laboratorio Musicale Teatrale ITIS Pininfarina: una vivace commedia ispirata al celebre film “ School of Rock ”. Venerdì 31 maggio, invece, sarà la volta del fantasy con “ Un’avventura congelata ” della Compagnia Teatrale Wild. “ Oltre la maschera ” sarà lo spettacolo proposto sabato 8 giugno da “Gli Instabili”, forti della loro esperienza nel raccontare in maniera dissacrante le ipocrisie della società. Il 15 giugno, quindi, toccherà a Chiara Porcu e la Compagnia Terra Vergine con “ Studio su Marie ”, tratto da una storia vera. Musica, recitazione e danza saranno poi protagoniste della pièce “ L’angelo caduto ” curata dal Laboratorio Teatrale Magaria in scena sabato 22 giugno. Il giorno dopo arriverà una commedia shakesperiana: “ La dodicesima notte ”, a cura della Compagnia Saltacampana. La rassegna, infine, chiuderà con un musical dai sapori hollywodiani – “La vita (non) è un musical” – portato on stage dalla Compagnia degli Amaranti. “ La rassegna Cambioscena è il frutto dell’intenso lavoro della Rete Teatro Giovani e Città ”, spiegano il Sindaco Paolo Montagna e il Capo di Gabinetto Davide Guida. “L’Amministrazione comunale, dopo nove anni di successi, ha voluto sostenere anche quest’anno le giovani compagnie teatrali continuando a fornire loro la possibilità di provare in spazi gratuiti e di esibirsi nei teatri cittadini, con l’intento di crescere e avere l’occasione si sperimentarsi sui palchi più importanti della città.  
Condividi: