TUTTO ANNODATO “S(m)entire” – Prevenzione al suicidio

Condividi:
Immagine

Ciclo di conferenze intitolato S(m)entire.

Come suggerisce il titolo, in questi incontri si
vuole riflettere su come viene vista e trattata la salute mentale: oggigiorno questa è ancora
un taboo in diversi ambienti; l’obiettivo è dunque quello di normalizzare il disagio psichico, in
modo tale da rendere più facile chiedere aiuto senza la paura dello stigma e dell’essere
etichettati come ‘anormali’.

Gli incontri proposti sono quattro e il fil rouge che li collega è sicuramente sfatare stereotipi e
falsi miti che circolano attorno ai temi del malessere mentale.

Gli incontri verteranno sui seguenti temi:
– nell’incontro del 23 ottobre si discuterà delle responsabilità del mondo scolastico sulla salute mentale dei suoi studenti e studentesse, insieme al Prof. Giuseppe Cocco del liceo Majorana di Moncalieri e alla psicologa scolastica dott.ssa Alessandra Pallanca;

– nell’incontro del 11 novembre le esperte dell’associazione Così come 6 ci racconteranno la loro esperienza personale con disturbi del comportamento alimentare, nello specifico ci parleranno di cosa ha significato per loro vivere a fianco a persone care affette da DCA e di come la guarigione sia possibile. Saranno accompagnate dalla dottoressa Linda Selvestrel, psicologa psicoterapeuta, esperta del tema;

– nell’incontro del 27 novembre le psicologhe di SalutarMente discuteranno dei segnali d’allarme che si possono osservare in una persona che sta attraversando un periodo di sofferenza, in particolare quali sono i cosiddetti fattori protettivi e fattori di rischio. Si illustreranno i servizi presenti sul territorio a cui rivolgersi per ricevere aiuto e supporto. Infine, i volontari di Telefono Amico Torino racconteranno come funziona il loro servizio e con quali modalità aiutano coloro che lì contatto;

– l’incontro del 4 dicembre si focalizzerà sul tema del suicidio: con il contributo del Dott. Maurizio Pompili si parlerà di prevenzione, in particolare di quali sono i segnali d’allarme che una persona con pensieri suicidi può mostrare, ma soprattutto di come viene visto e raccontato il suicidio, fenomeno di cui si fa estremamente fatica a parlare. Le volonatarie dell’associazione La Tazza Blu ci racconteranno della loro storia come survivors a un suicidio e dei progetti che da anni portano avanti in ambito di prevenzione coi giovani.

Tutti gli incontri si terranno alle ore 18.00 presso il Centro Polifunzionale Don PG Ferrero 27 bis, Moncalieri.

PER INFORMAZIONI

Moncalieri Comunità
011 64 01 446 | moncalieri.comunita@comune.moncalieri.to.it

Condividi: