Ballerina Project Moncalieri, alla scoperta della città a passo di danza

Pubblicato da TorinoOggi, 9 Maggio 2019

Una mostra fotografica dal 10 al 12 maggio per raccontare in modo inconsueto ed innovativo la bellezza di Moncalieri

Un’ idea, una visione che nasce ispirandosi al famoso “Ballerina Project “, progetto internazionale che ormai da più di 15 anni raccoglie splendidi scatti per riempire gli occhi di appassionati e non della fotografia. Per il secondo anno consecutivo approda a Moncalieri, un progetto, nato dalla sinergia tra Comune, Giovane Arcadia, Moncalieri365 e le scuole di danza cittadine per mettere al centro la bellezza della nostra città coniugata all’armonia delle discipline coereutiche.
Il risultato finale è veramente sorprendente: un vero mix, un affascinante pot-pourri tra arte, leggerezza dei corpi, architettura e paesaggio!!
“Si tratta un’alleanza innovativa tra istituzione e realtà associative territoriali che mette al centro la passione fotografica e le competenze coereutiche e espressive delle sette scuole di danza riunite nella RETE DANZA, GIOVANI e CITTA’ promossa dalla Città di Moncalieri per valorizzare, attraverso un mix creativo, eccellenze storiche, ma anche scorci inediti e non convenzionali del nostro splendido territorio. – affermano Paolo Montagna sindaco di Moncalieri e Roberto Giacotto, presidente dell’Associazione Giovane Arcadia -  Un progetto fotografico e espressivo che vuole rendere omaggio a luoghi simbolo e conosciuti di Moncalieri ma vuole anche portare a conoscenza inediti luoghi e insoliti scorci. Foto, danza, collaborazione tra pubblico e privato, per promuovere un territorio ricco di arte e cultura come quello moncalierese.”
Quest’anno a connettere l’obiettivo fotografico e gli scenari urbani è stata coinvolta la Rete Danza, Giovani e Città, una rete creativa ed espressiva che connette e coinvolge le 7 associazioni e scuole di Moncalieri che si occupano con passione e competenza di formazione alla danza e di educazione al movimento. Nelle fotografie proposte dalla mostra si potranno vedere le morbide linee delle danzatrici contrapposte alla severità delle linee architettoniche, si potranno scorgere quindi i corpi magistralmente incorniciati da archi e volte facenti da egida o seconda pelle.
Per amplificare e rendere al massimo il risultato si è deciso di intervenire non solo con un attento studio delle pose e delle location ma soprattutto sull’ interpretazione della luce. Luci calde, a volte fredde che abbracciano e proteggono creando teatralità nel costrutto compositivo, interpretazione che trae la sua forza dall’avvicendarsi di luci ed ombre. Così come avvenne alla fine del XVI sec per Caravaggio, i due elementi chiave sono appunto la luce e il buio, essi non impattano creando dissonanze piuttosto trovano completezza nella loro opposizione. Come riferimento, dunque, Caravaggio, il precursore dello studio della luce che tanto oggi viene impiegato nel cinema e nella fotografia.
Un vero esercizio di stile per giungere ad un esito finale condiviso: la valorizzazione delle bellezze architettoniche, storiche e paesaggistiche della Città di Moncalieri. Non semplici foto di danza ma un vero “sturm und drang” per emozionare e colmare di bellezza i vostri occhi!
Utilizzare quindi l'arte della fotografia per valorizzare corpo, costruzioni, spazi e paesaggi. Sono state così individuate più ballerine/i per ogni scuola aderente e a loro sono stati affiancati i fotografi di "Moncalieri 365" per le sessioni fotografiche.  Il risultato finale è un progetto fotografico strutturato come un vero e proprio mix di emozioni e forme artistiche! L'intento è sempre quello di partire dalla grazia, dal dinamismo e dal fascino delle coreografie proposte dalle ballerine, per inserire l’armonia del gesto espressivo in contesti architettonici o paesaggistici della realtà moncalierese così da valorizzare e promuovere il territorio e il turismo.
L’inaugurazione è prevista per venerdì 10 maggio presso il Giardino delle Rose alle ore 20.
La mostra sarà aperta il 11 e il 12 maggio dalle ore 15 alle 20 con ingresso libero.
Condividi: