Il Castello di Moncalieri riapre, a metà

Pubblicato da TorinoToDay, 14 Maggio 2019
Il Castello di Moncalieri riapre, a metà. Per la prima volta infatti i locali occupati dall'Arma dei Carabinieri verranno aperti al pubblico. Questo grazie a un protocollo che è stato firmato questa mattina - martedì 14 maggio - dal Comune di Moncalieri e l'Arma.
Le istituzioni dunque scommettono sulla possibilità di rendere fruibile alla cittadinanza il Castello di Moncalieri, che è anche patrimonio Unesco. "Si tratta di un esempio rispetto a tutti gli attori che hanno la responsabilità sull'altro pezzo residuo della residenza, quello degli appartamenti reali - ha commentato Paolo Montagna, sindaco di Moncalieri, che poi ha continuato - L'esempio ovviamente è agli occhi del Ministero della Cultura che spero dia seguito agli impegni assunti negli scorsi giorni che vanno nella direzione di riaprire gli appartamenti".
"Il Comune si assume l'onere di consentire la disponibilità al pubblico di frequentare questi luoghi in cambio in permuta di attività che l'Arma dei Carabinieri deciderà di mettere a disposizione per ripristinare alcuni luoghi oggi non visitabili. Un esempio la balaustra sul giardino all'italiana. Questo è un percorso che abbiamo chiamato adotta una finestra a cui il Comune chiederà a tutti i cittadini di poter partecipare" - ha aggiunto il sindaco Montagna.
Le prime parti del Castello che verranno aperte al pubblico saranno quelle monumentali come gli uffici del comando, il salone della Regina, le foresterie reali, gli infernotti, la Piazza d'Armi, la cavallerizza e i giardini all'italiana. I privati potranno chiedere di permutare delle sale per degli eventi che verranno pagati non con soldi, ma in lavori di ristrutturazione del Castello.
LINK ARTICOLO: https://www.torinotoday.it/video/castello-moncalieri-visite-locali-eventi.html
Condividi: