A Moncalieri la mostra “Un Trono tra le nuvole: 1876-1959 la storia moderna del Tibet”

Pubblicato da TorinoOggi, 23 Maggio 2019

In programma fino a domenica 9 giugno in strada Carpice 22

Per chi ama la cultura orientale, è affascinato dalla figura del Damai Lama e sogna di fare un viaggio alla scoperta del Tibet è un'occasione da non perdere.
Fino a domenica 9 giugno è in programma a Moncalieri una interessantissima mostra evento intitolata “Un Trono tra le nuvole: 1876-1959 la storia moderna del Tibet”. E' visitabile in strada Carpice 22, presso la galleria "Mostre Marotta": nell'esposizione, curata da Giovanni Carlo Rocca,  si tratteranno temi riguardanti la storia del Tibet in particolar modo il periodo che va dal 1876, nascita del XIII Dalai Lama fino al 1933, anno della sua morte.
In questa prima parte della mostra verranno esposti alcuni documenti storici antecedenti al 1876, libri, giornali, riviste, fotografie d’epoca e manufatti originali tibetani riguardanti l’antico Tibet e in particolar modo  Thubhen Gyatso e alcuni dei personaggi del suo tempo.
‘Un trono tra le nuvole’ nasce nel 2015 e viene presentato nella Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino Dal 11 aprile al 30 maggio dello stesso anno. Nel 2016 il progetto espositivo si sposta a Rimini, dal 29 gennaio al 28 febbraio, presso i Musei Civici con una esposizione ampliata grazie alla collaborazione di collezionisti privati.
L’Associazione Purple Middle Way, che ha creato il progetto, ha collaborato con diverse Associazioni  e enti tra i quali  la Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino, l’Associazione Italia Tibet, le associazioni ABNUT (Associazione Amici della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino) e  MAITRI Centro Studi Buddisti di Torino. Nello spazio di Moncalieri è possibile trovare il catalogo della mostra, pubblicato nel 2015, edito dalla casa editrice Purple. Il Libro è tradotto in inglese e tibetano, in esso è pubblicato un messaggio ufficiale del XIV Dalai Lama nel quale approva il progetto.
"Nel  2019 ci siamo riproposti di tenere vivo l’interesse sulla cultura tibetana riproponendo la mostra che nel frattempo è aumentata di contenuti", hanno spiegato i vertici di Purple Middle Way. "Questa è la prima di alcune esposizioni che non solo mostreranno uno spaccato della storia moderna del Paese Himalayano ma promuoveranno  ulteriori nuove esposizioni che si prevedono nell’imminente futuro in diverse città italiane".
L’eventuale ricavato da donazioni private verrà utilizzato per il progetto, ‘Sostegno al NEW CHILDREN’S HOME di KATHMANDU’ collaborazione solidale n°98 dell’Associazione con il gruppo SHI-NE. 
Condividi: