Con le scuole Missione Ambiente è un successo

Pubblicato da TorinoOggi, 29 Maggio 2019

Esordiscono domani le feste di chiusura del progetto didattico di Covar14, che ha coinvolto istituti di tutti i 19 Comuni della cintura sud di Torino

 
La raccolta differenziata è un gioco, con le Spazziniadi, organizzate dal Covar14 per le scuole dei 19 Comuni che hanno partecipato all’edizione 2018/2019 di Missione Ambiente, il programma didattico dedicato alla raccolta differenziata. 
Anche per questa edizione, a chiudere il ciclo delle 524 attività proposte a 10.452 studenti, sono le tre feste, con animazione e giochi sul tema del littering, che coinvolgono anno per anno, a rotazione, istituti di Comuni diversi. Il primo appuntamento domani, giovedì 30 maggio, è parte della Giornata della Cittadinanza, organizzata dall’Istituto Comprensivo di Bruino, composto dai plessi Alba Serena, via Cordero e Marinella. 
Dalle 9 alle 16,30, l’area verde di piazzale Donatori di Sangue e piazza della Pace accoglierà scolari e cittadini e vedrà 530 bimbi, di 25 classi (dalla prima alla quinta) della scuola primaria e circa 50 insegnanti, cimentarsi con i rifiuti abbandonati, da raccogliere e differenziare per materiale. Gli educatori del Covar14, oltre a proporre i giochi ai più piccoli, allestiranno un punto informativo dedicato alla raccolta differenziata e al concorso Ecoattivi, rivolto ai residente a Bruino, Beinasco, Orbassano, Piossasco e Rivalta. 
Il secondo appuntamento con le Spazziniadi è giovedì 6 giugno, dalle 9 alle 13, nell’area giochi di fronte alla scuola primaria Fenoglio, di La Loggia, che vede la partecipazione di circa 300 bambini di 12 classi (dalla prima alla quarta), con 25 insegnanti. L’ultima festa di questo ciclo è venerdì 7 giugno, dalle 9 alle 12, nel parco Berlinguer, con ingresso da piazza Filippa, accanto alla scuola primaria Europa Unita, di Rivalta. A giocare con la raccolta rifiuti, qui, sono 170 alunni di 8 classi (dalle prima alla quinta), con i loro 15 insegnanti. 
Con le Spazziniadi, Covar14 rinnova l’appuntamento al prossimo anno scolastico, quando saranno riproposte lezioni, visite didattiche agli ecocentri e al MAcA - Museo A come Ambiente, laboratori e tante altre esperienze dedicate alla raccolta differenziata, già entrate nel programma didattico di molte scuole. “E’ un motivo di soddisfazione, tra i tanti che ci dà questo progetto, il fatto che quest’anno Missione Ambiente abbia coinvolto almeno una scuola da ognuno dei nostri 19 Comuni", fa il bilancio Leonardo Di Crescenzo, presidente del Consiglio di amministrazione del Covar14. 
"Oltre a interessare i più piccoli, la nostra proposta ambientale riscuote sempre più interesse anche nelle scuole superiori. Lo prova l’incremento delle classi che, anno per anno, aderiscono da questi istituti sempre più numerose. Per noi vuol dire parlare di buona gestione dei rifiuti alle fasce di età più ricettive e disponibili a cambiare le cattive abitudini e ad adottare buoni comportamenti”. 
I numeri raccontano che, a questa edizione di Missione Ambiente, realizzata a cura del partner Achab Group, hanno partecipato 104 scuole: 11 di Beinasco, 3 di Bruino, 2 di Candiolo, 5 di Carignano, 1 di Castagnole, 4 di La Loggia, 1 di Lombriasco, 21 di Moncalieri, 17 di Nichelino, 7 di Orbassano, 2 di Osasio, 1 di Pancalieri, 1 di Piobesi, 6 di Piossasco e altrettante di Rivalta e Trofarello, 5 di Villastellone, 3 di Vinovo e 2 di Virle Piemonte. 
Sono 235 le classi della scuola primaria per 4.645 alunni; 120 le classi della media con 2.529 studenti; 34 le classi delle secondarie superiori con 800 ragazzi. A sostenere il progetto, proponendolo alle proprie classi, sono stati 220 insegnanti. 
Condividi: