Dal 17 al 19 torna il Festival dell’Oriente

Condividi:

Pubblicato da lastampa il 17/03/2017 di Chiara Priante

India, Cina, Giappone, Thailandia, Corea del Sud, Indonesia, Malesia, Vietnam, Bangladesh, Mongolia, Nepal, Rajasthan, Sri Lanka, Birmania, Tibet. Con un biglietto solo, per due weekend a Torino si potranno scoprire tutti questi paesi:venerdì 17, sabato 18 e domenica 19, e poi il 24, 25 e 26 marzo, torna il Festival dell’Oriente all’Oval del Lingotto, via Trucco 70 (orario: 10,30-23). IL PROGRAMMA. È un mix di mostre fotografiche, bazar, stand commerciali, gastronomia tipica, cerimonie tradizionali, spettacoli folk, medicine naturali, concerti, danze e arti marziali che s’alternano nelle varie aree tematiche dedicate ai paesi d’Oriente. Un calendario fatto di centinaia di workshop, incontri, spettacoli, seminari, esibizioni che si susseguono per tutte le giornate tra palchi, aree tematiche, show (le proposte dettagliate su www.festivaldelloriente.net). Eventi nell’evento, il festival «Salute e benessere da Oriente a Occidente», una fiera che spazia dalle terapie olistiche alle discipline bionaturali, dove provare lo yoga ma conoscere anche i Fiori di bach, fare meditazione e ricevere massaggi, e il Festival delle arti marziali, con esibizioni, stage e stand settoriali di prodotti e accessori che spaziano dall’Aikido al Karate, dal Tai chi chuan al Krav maga.

IL PROGRAMMA. È un mix di mostre fotografiche, bazar, stand commerciali, gastronomia tipica, cerimonie tradizionali, spettacoli folk, medicine naturali, concerti, danze e arti marziali che s’alternano nelle varie aree tematiche dedicate ai paesi d’Oriente. Un calendario fatto di centinaia di workshop, incontri, spettacoli, seminari, esibizioni che si susseguono per tutte le giornate tra palchi, aree tematiche, show (le proposte dettagliate su www.festivaldelloriente.net). Eventi nell’evento, il festival «Salute e benessere da Oriente a Occidente», una fiera che spazia dalle terapie olistiche alle discipline bionaturali, dove provare lo yoga ma conoscere anche i Fiori di bach, fare meditazione e ricevere massaggi, e il Festival delle arti marziali, con esibizioni, stage e stand settoriali di prodotti e accessori che spaziano dall’Aikido al Karate, dal Tai chi chuan al Krav maga.

SPETTACOLI. Ogni giorno dalle 10,30 alle 23 si susseguono, senza pause, una serie di spettacoli sui vari palchi dell’Oval, dalla suggestiva performance di contorsionismo mongolo, novità di quest’edizione, alle scatenate danze di Bollywood, dal «Masa Daiko», il concerto di tamburi giapponesi, fino alla danza Uighur, nota come la «danza di ciotole».

HOLI FESTIVAL. Si celebra, per l’occasione, anche l’Holi Festival, tipico della tradizione induista, dedicato ai colori e all’amore. Cade, non a caso, in primavera, stagione del ritorno alla vita. È in programma nell’area all’aperto del Lingottodomenica 19 e domenica 26 dalle 15,30.

Assolute protagoniste le polveri colorate: ce le si lancerà addosso per tutto il pomeriggio, un modo simbolico per rendersi tutti uguali. Per il popolo colorato che parteciperà all’Holi sono previsti danze, giochi, risate, canti ed entusiasmo sino a sera. La regola fondamentale per partecipare è abbandonare ogni sentimento negativo: non c’è spazio per la paura di sporcarsi, per il timore per il prossimo, per tristezza, rancore, amarezza, odio.

NOVITÀ. L’edizione 2017 presenta alcune curiosità. Ci sarà la riproduzione fedele e integrale d’un tempio buddhista dello Sri Lanka: qui i monaci cingalesi saranno a disposizione del pubblico per condividere la propria conoscenza e saggezza nonché per momenti di preghiera e benedizione. L’altra attesa new entry è la suggestiva riproduzione di parte della splendida Grande Muraglia Cinese. Da non perdere, anche, la tenda berbera con statue di cammelli, dromedari, elefanti e tigri: l’occasione per immergersi negli usi e costumi di questi popolo.

MOSTRE. Sono tante le esposizioni del Festival: tra le più attese, quella dedicata alle bambole giapponesi (si può visitare all’interno dell’area del Giappone).

FOOD. All’interno dell’Oval ci saranno vari ristoranti, da quello indiano a quello egiziano fino a quello thailandese o dello Sri Lanka. Si potranno assaggiare tante specialità orientali. La novità 2017 è il ristorante vegetariano-vegano.

Link Articolo : http://www.lastampa.it/2017/03/17/torinosette/primapagina/dal-al-torna-il-festival-delloriente-rGChO6ZmwdmxOSVS6lmWyL/pagina.html

 

 

Condividi: