Cambiano i colori dei cassonetti della raccolta differenziata

Pubblicato da TorinoSud, 24 giugno 2019
Per l’indifferenziato sarà ancora grigio, ma più chiaro dell’attuale; carta e cartone da bianco passano a blu; vetro da blu a verde e per la raccolta del verde (sfalci e potature)da verde scuro diventa beige.
Novità in vista, per simboli, colori e scritte, che aiutano a identificare i cassonetti dedicati alla raccolta differenziata. Da luglio, nei 19 Comuni di Covar14, sui contenitori domiciliari verranno apposti gli adesivi che indicano le novità introdotte dalla norma UNI 11686, per facilitare il servizio di raccolta, riciclo e recupero dei rifiuti differenziati, uniformando per tutta Italia ed Europa gli elementi che rendono più semplice riconoscere il cassonetto giusto, anche fuori città e oltre confine. Per il territorio di Covar14 non cambia il colore delle raccolta di plastica e metalli, che resta giallo, e dell’organico, confermato marrone, mentre ci sono novità per l’indifferenziato, ancora grigio, ma più chiaro dell’attuale; carta e cartone da bianco a blu; vetro da blu a verde; e per la raccolta del verde (sfalci e potature) che passa da verde scuro a beige. Per evitare sprechi e un notevole aggravio di costi, a carico di tutti, Covar14 introdurrà i nuovi cassonetti, progressivamente e dove necessario (perché danneggiati), solo a partire da quando saranno esaurite le scorte a magazzino. Nel frattempo il consorzio lancia la campagna di informazione Abitudini che restano, colori che cambiano, che prepara all’introduzione delle novità. “Consapevoli del fatto che, ogni cambiamento richiede un po’ di adeguamento, siamo partiti con un’informazione diffusa, di cui fa parte anche questo contatto ‘porta a porta’, con gli adesivi che entrano in ogni casa e condominio - considera Leonardo Di Crescenzo, presidente del Consiglio di Amministrazione Covar14 - Avere colori uguali in tutta Europa ci aiuterà a non avere dubbi, ovunque siamo, sul cassonetto giusto, per una buona raccolta differenziata, che è l’obiettivo a cui dobbiamo mirare, con ogni mezzo utile a rendere la divisione dei materiali semplice e immediata”.
Tra le attività di informazione Covar14 ha previsto un intenso calendario di appuntamenti, con punti informativi allestiti in occasione di sagre, feste e manifestazioni o in momenti condivisi dai cittadini. Dopo un passaggio a Bruino, Rivalta di Torino, Orbassano, Beinasco, Villastellone, Trofarello, Piobesi Torinese, La Loggia, Moncalieri, Lombriasco, Vinovo, Carignano e Piossasco, lo stand sarà al mercato del centro storico a Moncalieri (venerdì 21 giugno), tra i banchi di piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa a Nichelino e in piazza Vittorio Emanuele a Virle Piemonte (sabato 22 giugno); davanti alla chiesa di piazza Castello a Osasio (domenica 23 giugno); alla Sagra della porchetta a Candiolo (piazza Sella, lunedì 24 giugno); ai mercati di Rivalta di Torino (piazza Gerbidi, martedì 25 giugno), Beinasco (via Danilo Dolci, giovedì 27 giugno), Castagnole Piemonte (piazza Cesare Battisti / piazza Vittorio Emanuele (venerdì 28 giugno); a Pancalieri, in occasione delle messe nella chiesa di via Vittorio Veneto (domenica 30 giugno).
Condividi: